Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

La coltivazione wild (dall’inglese= ‘selvatico’) si distingue da quella più classicamente attuata nei vivai commerciali, perché è finalizzata a tentare di ricondurre le piante succulente a condizioni di sviluppo simili a quelle naturali. Ciò presuppone l’abbandono di ogni soluzione che miri allo sviluppo eccessivo e rapido delle colture come, ad esempio, la forte riduzione o l’eliminazione dell’impiego di torba e sfagno, di fitormoni stimolanti e di concimazioni azotate. Lo studio attento delle condizioni naturali di ogni specie è essenziale, poiché aiuta a stabilire i valori ottimali di temperatura e irraggiamento.

Precursore nell’impiego della coltivazione naturale, Andrea discuterà i fondamenti di questo stile di coltivazione assieme a esperti e novizi di questa tecnica stimolante, con un breve relazione che descrive le condizioni naturali in cui vivono alcuni dei cactus più interessanti in Messico. Seguirà un laboratorio conviviale in cui saranno svolte alcune semplici dimostrazioni di coltivazione wild.

 

Andrea Cattabriga
Andrea CattabrigaNaturalista, presidente ABC e organizzatore di Kaktos.
Tecnico agrario e dottore in Scienze Naturali, è membro dell’unione mondiale per la conservazione della natura (IUCN) – commissione per la conservazione delle specie. Membro dell’organizzazione internazionale di studio delle piante succulente (IOS), è esperto nella riproduzione in cattività di specie di piante minacciate di estinzione. Autore di numerosi articoli a carattere divulgativo, ha svolto l’attività di grafico editoriale, collaborando nella produzione di periodici e libri specializzati sulle piante succulente, in Italia e all’estero.
Da sempre appassionato divulgatore, persegue il fine di diffondere la passione per la coltivazione sostenibile delle piante succulente, come strumento per avvicinare le persone alla natura e all’ambiente.
Ha fondato l’Associazione per la Biodiversità e la sua Conservazione (ABC) per realizzare progetti ambientali che, dal 2006 a Bologna organizza La Festa del Cactus, la più grande esposizione dedicata alle piante succulente dell’Europa meridionale, di cui Kaktos è l’anticipazione primaverile a carattere itinerante.
Dal 2013 si dedica alla realizzazione di Mondocactus; impresa pionieristica in ambito vivaistico con cui attuare la coltivazione naturale di piante succulente rare, minacciate e in via di estinzione a controllo totale di filiera e con soluzioni a basso impatto ambientale. L’impresa ha ottenuto l’autorizzazione europea per la riproduzione di piante CITES.